LA "Via Francigena" Che cosa è?

Giorno per giorno

La Francigena
in cifre
900 km
dal passo del
San Bernardo a Rome

8 percorsi di 1 settimana
56 notti

Media giornaliera
20 km


La Via Francigena

era la strada, o meglio, l'insieme di strade che dal nord d'Europa conducevano a Roma

Gia nell'alto Medioevo, a partire dal IV secolo dopo Cristo si mise in moto un flusso di pellegrini che desideravano visitare i luoghi santi: alti prelati o poveri monaci, grandi dignitari o semplici ferventi cominciarono a percorrere l'Europa mossi da una grande fede. Tre erano i luoghi principali visitati dai pellegrini: San Giacomo di Compostela, Roma e Gerusalemme. Mano a mano che il numero dei pellegrini aumentava, l'Europa fu coperta da una rete di strade per raggiungere queste tre destinazioni. Lungo questi percorsi si cominciarono a costruire chiese e abbazie nonchè ospedali e rifugi per sovvenire alle necessità di questa folla di gente che percorreva l'Europa a piedi. I percorsi variavano nel tempo a seconda delle stagioni, delle situazioni politiche, della venerazione più o meno grande per un certo santo o semplicemente per cause pratiche come la costruzione di un ponte per traversare un fiume



NuovoFotografando la Francigena

2 week-end per gustare la fotografia

.......E oggi ?


Esistevano quindi varie strade alternative che raggiungevano la stessa destinazione, ma con il passar del tempo divenne più sicuro seguire le vie più frequentate, che spesso corrispondevano alle grandi strade romane, dove era più facile trovare assistenza e
protezione.
Fu soltanto nel 900 che Sigerico, Arcivescovo di Canterbury, fece un resoconto scritto e dettagliato del suo viaggio a Roma. Al giorno d'oggi, quando si parla di Francigena si fa riferimento a questo percorso anche se esistono ancora dei percorsi alternativi.

Per esempio, i pellegrini che venivano dalla Spagna, dalla Francia o da Compostela entravano in Italia dal passo del Monginevro o seguendo la strada costiera. Alcuni poi sbarcavano nel porto di Luni vicino a Sarzana.


Le strade più frequentate erano comunque le antiche vie consolari, quindi buona parte della Francigena segue la Via Aurelia e la Via Cassia. Bisogna però tener presente che al giorno d'oggi queste sono diventate arterie di grande traffico e quindi, non solo sgradevoli, ma anche pericolose.

Noi abbiamo cercato di seguire la strada descritta da Sigerico offrendo però la possibilità di camminare su sterrate o su strade asfaltate secondarie che non si allontanino più di una decina di km dal percorso"ufficiale". In alcuni casi poi abbiamo preferito una variante più antica, ma più suggestiva e ricca di opere d'arte e di edifici notevoli.

Da dove cominciamo il nostro viaggio?
The Francigena entra in Italia attraverso il Passo del Gran San Bernardo


Abbiamo deciso di partire dall'ultimo paese svizzero prima della frontiera italiana per dar modo di traversare simbolicamente le Alpi, ma anche per ragioni logistiche, in quanto Bourg St Pierre è più facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici del colle stesso dove esiste ancora il vecchio ospizio dei frati agostiniani con i famosi cani San Bernardo.

La Francigena entra in Italia passando dal Gran San Bernardo, percorre una parte della padana poi passa da Fidenza prima di traversare l' Appennino al passo della Cisa. Segue il litorale lungo la via Aurelia per poi rientrare all'iterno, seguendo questa volta la via Cassia e toccando San Gimignano, Siena, poi San Quirico e Radicofani. Lascia la Toscana per entrare in Lazio a Bolsena da dove prosegue lungo il lago fino a Montefiascone e da li Viterbo, Sutri e finalmente Roma.

Giorno per giorno


 

sssss E-mail: info@viadelsole.it - Contatti in Italia : +393482543906/07/08